La tua pubblicità qui? Contattaci!

Responsive image
Condividi

L'U.S. Acli e "Lo sport che vogliamo"

Si terrà presso il nuovo Anfiteatro di Venticano, sabato 15 settembre, l'evento promosso dall'Unione Sportiva Acli di Avellino in occasione della Giornata nazionale “Lo sport che vogliamo”: un evento promosso dall'U.S. Acli nazionale e che si svolgerà in contemporanea in 38 Province e 17 Regioni, per salutare l'avvio del nuovo anno sociale e rilanciare con forza la proposta di sport  per tutti, inclusivo, educativo e formativo, elemento di benessere e diritto di cittadinanza. La manifestazione, promossa dall'infaticabile Presidente provinciale, Tiziana Ciarcia, gode del patrocinio del Comune di Venticano e del locale Forum dei giovani e, sul piano nazionale, del Quotidiano  Avvenire e dell'ANCI, l'Associazione nazionale dei Comuni d'Italia. Per questa grande kermesse nazionale sono stati scelti luoghi simbolo della cittadinanza vissuta o negata e spazi urbani da valorizzare, sostenere e rilanciare attraverso lo sport: parchi, piazze, impianti e campi sportivi, siti archeologici e culturali, centri per immigrati e centri sociali. Tra i destinatari delle attività bambini, famiglie, disabili, anziani, giovani esclusi dalla pratica sportiva. Sarà un pomeriggio di sport e di festa, oltre che divulgativo di informazioni utili sulla proposta sportiva e le modalità di tesseramento all' U.S. Acli, Associazione di Promozione  ed Ente riconosciuto dal Coni, che vanta in Irpinia oltre 13.000 associati e circa 250 associazioni sportive diletantistiche affiliate nelle più svariate discipline, dalle diverse Arti Marziali alle Bocce, al Calcio e al Calcio a 5, dal Ciclismo al Podismo, dal Fitness al Nuoto, alla Pallacanestro e alla Pallavolo. Parteciperanno alla manifestazione il Segretario mazionale dell'U.S. Acli, Giampaolo Londra, il Delegato provinciale CONI, Giuseppe Saviano, e il Presidente Regionale, Alfredo Cucciniello, impegnato anche a Meta di Sorrento( Na), Casale Maccabei (Bn) e S. Arpino (Ce), nelle altre tappe campane di “Lo sport che vogliamo”.