Responsive image
Condividi

Un laboratorio di urbanistica per la riqualificazione urbana

Una giornata ricca di nuovi spunti al Comune di Avellino, grazie a due incontri programmatici su progetti di riqualificazione e di valorizzazione del territorio, per rendere ai cittadini il territorio maggiormente attrattivo.

Si è svolto presso Palazzo di Città, un laboratorio di urbanistica che ha coinvolto l’Ordine degli Architetti della Provincia di Avellino e altri ordini professionali come: gli Ingegneri, i Geometri, gli Agronomi e l’ANCE, per contribuire alla realizzazione di un progetto che abbia come obiettivo comune, la riqualificazione del Fenestrelle e che coinvolga i quattro comuni limitrofi cioè Avellino, Atripalda, Mercogliano e Monteforte. 

Alla tavola rotonda hanno preso parte l’Assessore all’Urbanistica e lavori pubblici del Comune di Avellino,arch. Rita Sciscio; la coordinatrice arch. Lia Baldanza e gli Amministratori comunali dei comuni di Atripalda, Monteforte Irpino e Mercogliano, per trovare spunti al fine di proseguire con una linea comune e permettere di condividere un progetto per i quattro comuni, che fanno parte di un segmento importante all’interno dell’Area Vasta. I quattro comuni sarebbero una regia che realizza un percorso al fine di unirli e creare sinergia, attraverso progetti esistenti, integrandoli o realizzandoli totalmente.

“Quello che è stato un primo laboratorio di urbanistica a livello conoscitivo dovrà diventare un laboratorio operativo – dice Erminio Petecca, Presidente dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Avellino – gli Amministratori dovranno impegnarsi a trovare strategicamente delle soluzioni e la possibilità di finanziamenti, al fine di poter realizzare i progetti che man mano saranno presentati. Di idee sembrano essercene già tante da parte di noi rappresentanti degli Ordini Professionali ma anche da parte degli Amministratori, ora il prossimo passo è cercare di renderle appetibili legandole attraverso un filo comune”.

Nella seconda parte dell’incontro, si è parlato di Eco bonus e Sisma bonus e il Comune grazie all’Assessore arch. Rita Sciscio ha deciso di proseguire con quelle che sono state le linee in merito, del precedente Assessore arch. Ugo Tomasone nel proseguire con il lavoro avviato di sensibilizzazione dei cittadini sulla prevenzione sismica e la messa in sicurezza degli edifici. 

Sarà infatti, istituito un info point all’interno del Comune dove i cittadini e amministratori condominiali potranno chiedere informazioni e prenotare un primo sopralluogo di esperti per capire i criteri di attivazione del sisma bonus.