Supercoppa, contatti con un positivo: la Scandone non si presenta contro Sant'Antimo: rischio sconfitta a tavolino o rinvio

La Scandone non si è presentata sul parquet del PalaDelMauro per affrontare la PSA Partenope Sant'Antimo: ora la palla passa al giudice sportivo che potrebbe infliggere al roster biancoverde la sconfitta a tavolino per 0-20. La società avellinese aveva chiesto alla LNP e alla FIP  un ulteriore rinvio della gara contro Sant’Antimo "avendo riscontrato la positività di un atleta del settore giovanile che ha avuto contatti diretti con la prima squadra". La richiesta di slittamento della partita non è stata però accettata e così al PalaDelMauro era regolarmente presente la Psa Sant'Antimo che ha atteso le 18.15, i quindici minuti per la sirena finale, decretata dal tavolo degli arbitri. Sulla situazione ha parlato il medico sociale della Scandone, Elia De Simone: "Abbiamo agito secondo coscienza e Dpcm. Da responsabile medico del club, non autorizzo la squadra ad allenarsi o a disputare partite ufficiali finché non ci saranno i risultati dei tamponi".