La tua pubblicità qui? Contattaci!

Responsive image

Strage di Acqualonga, assolto ad Autostrade Castellucci: i familiari delle vittime gridano "Vergogna"

E' arrivata la tanto attesa sentenza di primo grado del processo sulla strage di Acqualonga. Il giudice Luigi Buono si è pronunciato puntuale alle ore 12 di questa mattina. Condanna a 12 anni Gennaro Lametta, titolare di Mondotravel, e per Antonietta Ceriola funzionaria della motorizzazione. Per Giovanni Castellucci invece, ad di Autostrade per l'Italia non presente in aula, è arrivata l'assoluzione. Ed è proprio a causa dell'assoluzione di Castellucci che nel post sentenza è scoppiata la rabbia dei familiari delle vittime presenti che hanno gridato allo scandalo. Momenti di tensione dovuti alla disperazione di chi ha perso un proprio caro in maniera tragica e se l'è presa anche con i cameramen e giornalisti, alcuni dei quali sono stati insultati dai parenti delle vittime.

I FATTI DELLA STRAGE.

Il 28 luglio 2013 il bus turistico, in seguito a un guasto dell'impianto frenante, sfondò le barriere bordo-ponte del viadotto autostradale finendo giù dalla scarpata dopo un volo di 30 metri. Persero la vita 40 persone che tornavano da una gita religiosa.