Responsive image

Sottraevano soldi a parchimetri dei bus dell’Atac, arrestate 11 guardie giurate a Roma

I «regali alle fidanzate» e le «cene fuori». Ma non solo. Anche l’acquisto di «gioelli preziosi» e tutto con i soldi di Atac, la società Capitolina che si occupa del trasporto pubblico. Per questo con l’accusa di peculato 11 guardie giurate della società «Unisecur» sono state arrestate questa mattina dai finanzieri del Comando Provinciale di Roma. Le indagini hanno accertato che i dipendenti della società di vigilanza privata - che si occupavano di trasporto e vigilanza delle biglietterie e dei parcometri - attraverso alcuni stratagemmi e approfittando di alcuni difetti delle macchine emettitrici di biglietti, hanno asportato per mesi dalle casse banconote e monete, spesso anche non rendicontate dal contatore elettronico. La società «Unisecur» che gestisce 32 casse automatiche, 11 casse manuali, 4240 parcometri, 31 biglietterie, 81 gettoniere, 2 checkpoint, 315 macchine distributrici di biglietti bus e metro nell’inchiesta risulta come parte lesa.