La tua pubblicità qui? Contattaci!

Responsive image

Scoppia il caso Baglioni dopo le dichiarazioni sui migranti

Insulti, minacce e critiche contro Baglioni che nella conferenza stampa di presentazione del Festival di Sanremo aveva parlato di "un Paese incattivito" e aveva affrontato anche la questione migranti. ll cantante è giudicato gravemente colpevole per aver espresso - durante la conferenza stampa di presentazione del prossimo Festival di Sanremo, che condurrà anche quest’anno - alcune riflessioni sulla scarsa armonia che si respira nel Paese, giudicato confuso e cieco, incapace di prendere una direzione.  Baglioni: "La classe politica, quella dirigente e l’opinione pubblica hanno mancato paurosamente. Siamo un Paese incattivito, rancoroso, guardiamo con sospetto anche la nostra ombra, e questo è un disastro prima di tutto di ordine intellettuale". "Non si può pensare di risolvere la situazione di milioni di persone in movimento e in situazioni di disagio evitando lo sbarco di quaranta persone, li prendo io o li prendi tu. Non credo che un dirigente politico oggi abbia la capacità di risolvere la questione, però dovrebbe almeno saper dire la verità, e cioè che siamo di fronte a un grande problema e dobbiamo metterci tutti nella condizione di risolverlo".