La tua pubblicità qui? Contattaci!

Responsive image

Rimonta da lupi: la Sidigas ribalta Varese 76-71

Dall’inferno al paradiso in venti minuti: la Sidigas Avellino è spenta nel primo tempo, scivola anche a -24 ma cambia marcia nella ripresa con una strepitosa rimonta che annichilisce l’Openjobmetis Varese. 

LA PARTITA – Il team di Caja ha una partenza sprint e si lancia sul 4-12 dopo tre minuti. Priva di Nichols e Filloy, la Sidigas Avellino stenta in attacco e viene punita da Cain che allarga il divario regalando il vantaggio in doppia cifra agli ospiti, assistiti anche dalla bea bendata quando un assist di Archie si trasforma nella tripla fortunosa del 4-17 al 5’. La partita è già in salita per i biancoverdi che non danno segnali di risveglio e sono incapaci di arginare l’attacco varesino che colpisce dall’arco con Ferrero sul 12-27. Una bomba di Campogrande riduce il gap alla prima sirena (15-27) ma non sposta l’inerzia del confronto perché Varese è solida e sviluppa un gioco in velocità che produce due triple consecutive di Salumu e Tambone per il 15-33 dell’11’. Ancora Tambone dalla lunga distanza punisce l’inguardabile difesa della Sidigas (18-36 al 13’). L’Openjobmetis domina e tocca con un canestro di Iannuzzi anche il +20. Avellino è confusa ed appannata e di conseguenza il compito di Varese diventa agevole (24-47 al 18’). Vucinic non sa a chi santo votarsi e lancia nella mischia Sabatino che realizza un tiro dall’angolo e ridesta il popolo del PalaDelMauro. Un fuoco di paglia perché la bomba allo scadere di Avramovic seppellisce la Sidigas, sotto all’intervallo sul 30-53. Alla ripresa del gioco, Silins suona la sveglia con due bombe (38-54 al 22’), Green alimenta il parziale biancoverde e fa infuriare Caja che dopo un infuocato time-out ritrova i punti della sua squadra. Avellino ora c’è, combatte e risale fino a -13 ma Avramovic ridà slancio alla fuga biancorossa. Quattro punti di fila di Harper riavvicinano gli irpini sul 50-62, l’Openjobmetis perde sicurezza e viene castigata da una schiacciata di Green per il 53-62. Udanoh realizza un libero per il 54-62 alla terza sirena, la partita è riaperta da un siluro di Campogrande (57-64). La Sidigas ci crede, Varese è in affanno. Un gioco da tre punti di Udanoh vale il 61-66 al 33’, nel momento di massimo sforzo Avellino ha però il demerito di sbagliare troppo in attacco, Scrubb rilancia così  Varese sul 61-68. Ci pensa uno scatenato Green ad avvicinare i lupi sul 67-68 al 38’. Si gioca in una bolgia, il finale è vietato ai deboli di cuore. Harper mitraglia dall’arco per il 70-69, Cain riporta avanti l’Openjobmetis (appena 18 punti realizzati nella ripresa). Udanoh recupera palla ed in transizione firma il controsorpasso. La Sidigas è scatenata. A 11 secondi dalla sirena Green si inventa un canestro da campione per il 74-71. Dalla lunetta Sykes (tripla doppia per il folletto americano) mette in cassaforte una vittoria clamorosa. Il PalaDelMauro esplode, la Sidigas Avellino fa festa, l’Openjobmetis Varese cede per 76-71.