Responsive image

Palo di Kanoute e tanti errori, l'Avellino non sfonda: a Monopoli arriva il quarto pari

Altro giro, altro pareggio. L'Avellino non sa vincere. Colpisce un palo con Kanoute che poi nella ripresa sbaglia una clamorosa occasione graziando il Monopoli.

LA PARTITA - Dal primo minuto gioca Di Gaudio che agisce con Kanoute a supporto di Maniero. Tra i pali c'è Forte, protetto da Silvestri, Dossena e Bove. A centrocampo giocano Ciancio e Tito sulle corsie esterne mentre in mezzo torna Aloi, affiancato da D'Angelo. L'Avellino ha una buona partenza. Al 9' Kanoute si fionda in area ma è impreciso nel diagonale. Un minuto dopo, Di Gaudio verticalizza per Kanoute, che viene ostacolato da un avversario ma riesce a tirare colpendo il palo, a Loria ormai battuto. Ancora lupi minacciosi al 12' con un esterno sinistro di Tito che sorvola di poco la traversa. Il Monopoli è in affanno ma gli irpini non capitalizzano il dominio della prima fase del match che diventa più spigolosa con il passare dei minuti. La difesa dell'Avellino non soffre mai mentre Aloi e D'Angelo sono imprecisi nella gestione e nella distribuzione del gioco. Il primo tempo scivola via così tra tanti errori e falli. 

Subito dopo l'intervallo, il Monopoli protesta per il contatto in area tra Bove e Starita, che finisce giù, ma Monaldi fa proseguire il gioco. Al 55' si rivede l'Avellino con una punizione a giro di Tito che scavalca la barriera ma non sorprende Loria, che devia il pallone in angolo. Immediata la replica dei padroni di casa con il neoentrato Hamlili, che costringe Forte alla respinta in angolo. Al 65' il Monopoli va a bersaglio con un colpo di testa di Mercadante ma la gioia della squadra di Colombo viene strozzata dalla posizione di fuorigioco del difensore biancoverde. Dentro Mignanelli che rimpiazza Tito. L'Avellino ci prova ancora su calcio piazzato ma Aloi alza troppo la mira. Al 74' Kanoute sfugge a Bizzotto ma spreca tutto sparando addosso a Loria, tra la disperazione del liberissimo Di Gaudio, ignorato del senegalese. Braglia tira fuori un evanescente Maniero ed inserisce Plescia nel quarto d'ora finale. C'è troppa imprecisione nella manovra dell'Avellino che si smarrisce nella finalizzazione e non riesce a far male ad un Monopoli prudente ed accorto, che si accontenta del pari. Al contrario dei lupi, che rimandano ancora l'appuntamento con la prima vittoria.