Responsive image

Oscata, a scuola di apicoltura e non solo

Continuano gli eventi ad Oscata. I promotori di Oscata Borgo Rurale invitano gli interessati a vivere un’intera giornata all’insegna della natura, del gusto, della tradizione, dell’arte e della cultura. L’appuntamento è per domenica 9 agosto 2020 alle 9:00 nella piazzetta di Oscata, Bisaccia.

Il programma prevede un incontro aperto con l’azienda “I Coribanti” di Vito Maccario e con l’apicoltore oscatese Tonino Panno. Sarà un’occasione per comprendere con esperti del settore come si inizia un’attività di apicoltura, quali sono le fasi iniziali e gli strumenti da adoperare e come aggiornarsi o informarsi sul magico mondo delle api. Sarà presente all’incontro Stella Maccario che realizza prodotti derivati con una pluriennale esperienza nel settore. L’iniziativa nasce per incoraggiare ad investire in un settore che potrebbe sia incentivare la restanza soprattutto giovanile sia produrre benefici per l’ambiente. L’azienda i Coribanti ha installato proprio nel territorio oscatese più di 80 arnie per ricavarne miele da trifoglio, un miele particolare la cui produzione non è molto diffusa. Inoltre, insieme a Tonino Panno, apicoltore locale, sarà possibile vedere strumenti ed attrezzature utilizzate quotidianamente nonché scambiare opinioni e consigli per un eventuale inizio. L’auspicio è di creare un contatto diretto e continuo tra persone interessate e curiose che si mantenga nel futuro.

La giornata continuerà all’aria aperta con un picnic dai sapori nostrani organizzato in un angolo di Bisaccia davvero particolare, nell’oasi naturale della suggestiva fonte Serroni nel tratto che da Oscata porta a Bisaccia. In un contesto naturale in mezzo a tratturi e sentieri, una volta battuti da greggi in transumanza, ed all’ombra di uno dei tanti crinali modellati dal vento, sarà possibile rilassarsi e rifocillarsi. Saranno distribuiti dei panini, realizzati dallo storico forno Masucci di Bisaccia, con prosciutto e capocollo prodotti dalla Salumeria Forte. Non mancherà il vino locale, mentre l’acqua sarà quella di fonte, visto che la zona picnic è proprio in prossimità delle fontane. Durante la sosta sarà l’occasione per conoscere i volontari del borgo di Oscata, che potranno spiegare come nasce il progetto e quali idee intendono sviluppare nel borgo destinato all’abbandono.

Nel pomeriggio ci si sposterà verso il centro di Bisaccia, dove sarà possibile visitare il castello che svetta sul paese, ammirandolo proprio dal loggiato interno, l’adiacente museo archeologico e la mostra dell’artista contemporanea Dina Pascucci, che sarà inaugurata tra qualche giorno. Infine, sarà possibile incontrare l’autore del nuovo libro “Niente è perduto per sempre”, Pasquale Gallicchio che presenterà la sua ultima opera.

L’incontro è a numero chiuso, pertanto è richiesta la prenotazione obbligatoria telefonando al numero 3396714738 (Domenico). Sarà richiesto un contributo di 15 euro a persona ed include la partecipazione all’incontro con l’apicoltore, la confezione per il picnic (2 panini nostrani + un bicchiere di vino + dolcetto al miele di trifoglio). L’ingresso al museo prevede il pagamento di un ticket di 1 euro. I fondi raccolti per l’evento saranno devoluti per finanziare i progetti di miglioramento del borgo di Oscata.

Ecco il programma completo

Domenica 9 agosto 2020

Ore 9:00 - a scuola di api con Stella Maccario e Tonino Panno

Ore 13:00 – picnic bisaccese in compagnia dei volontari dell'associazione locale che vi faranno conoscere i loro progetti di riqualificazione del luogo

Ore 16:30 – visita al Castello di Bisaccia, al Museo archeologico ed alla mostra di Dina Pascucci

Ore 18:30 – incontro con Pasquale Gallicchio, presentazione del romanzo “Niente è perduto per sempre”

Incontro a numero chiuso. 15 euro a persona. Telefonare al 3396714738 (Domenico).