Responsive image

Muore dopo 10 ore in attesa del ricovero. Il dolore della famiglia

"E’ morta per aver atteso troppe ore un trasferimento dall’ospedale dove mancava persino il termometro". A parlare sono i familiari di Anna Rosaria Olmo, 66enne napoletana arrivata venerdì scorso al San Giovanni Bosco, perché non riusciva più ad urinare. I figli della paziente, deceduta domenica dopo il suo trasferimento al Cardarelli, hanno richiesto tutta la documentazione medica riguardo la mamma per denunciare quello che per loro è un caso di “malasanità”. La paziente aveva 40 di febbre; dopo aver fatto una prima ecografia, si è compreso che la donna aveva un blocco delle urine ma, secondo quanto detto dai familiari, sarebbe trascorso troppo tempo prima di trasportarla presso un altro ospedale. Alle 21, la 66enne è stata trasferita presso il pronto soccorso del Cardarelli: qui i sanitari hanno ripetuto i dovuti esami ed effettuato una Tac. A quel punto si sono resi conto che la donna aveva un’infezione e necessitava di un ricovero presso la Medicina d’urgenza, venendo poi portata nella giornata di sabato pomeriggio presso il reparto di Rianimazione, dove è morta