La tua pubblicità qui? Contattaci!

Responsive image

Milano, insulti razzisti contro giocatore di basket nero

Da  - La Repubblica - 

Un torneo di basket tra ragazzi della scuola media a Milano, un sabato pomeriggio di sport e di divertimento, come è ovvio che sia per ragazzi di quell'età. Ma dagli spalti, dove ci sono i genitori che fanno il tifo per i giocatori in campo, partono gli insulti. "Negro di m.", è quello che G., 13enne milanese - "italiano", come ricorda sua madre - adottato in Etiopia quando aveva sei mesi, si sente gridare. Ed è l'unico ragazzino di colore, della squadra in vantaggio e che poi vincerà il torneo, quindi non ha dubbi che quella frase, ripetuta diverse volte, sia rivolta a lui. Continua a giocare, ritira il premio e fa la foto con tutta la squadra, ma quando torna a casa racconta tutto a sua madre Rita. Che, per la prima volta, decide di denunciare con un post su Facebook in cui chiama in causa la società della squadra avversaria, "ringraziando" quei genitori per gli insulti a suo figlio. E poi, spiegando: "C'è un nuovo clima di intolleranza che mi preoccupa, e non era mai accaduto".