Responsive image

Magia di Parisi ma i lupi ripartono con un pari

L'Avellino riparte dopo la sosta con un punto. La Vibonese spaventa i lupi che pareggiano con Parisi, colpiscono due legni e protestano per almeno due rigori negati,

LA CRONACA - Il primo squillo del match è dei padroni di casa: Parisi prende d'infilata la difesa calabrese, si fionda in area e scarica il suo sinistro sul palo. Capuano perde per infortunio Silvestri, che esce in barella tra le lacrime per la distorsione al ginocchio sinistro. Entra Rossetti. Nemmeno il tempo di cambiare assetto, al 19' la Vibonese passa con una combinazione in velocità che Petermann chiude alla perfezione con un sinistro nell'angolo. Sbanda la difesa irpina che al 23' perde di vista Emmausso che vola da solo verso l'area biancoverde ma spreca tutto con un fendente a lato. Il pericolo scuote finalmente i lupi che al 26' reclamano per il contatto in area tra Albadoro e Marhrous. L'attaccante finisce a terra ma Kumara non assegna il rigore. Emmausso sciupa ancora su assist di Bernardotto, Parisi viene steso in area da Ciotti ma anche in questo caso Kumara sorvola assegnando una punizione al limite. Battuta morbida di Paolantonio, Greco è battuto ma viene salvato dalla traversa. L'arbitro Kumara è in pessima giornata: Parisi viene abbattuto da Ciotti in area ma il fischietto scaligero opta per la punizione per i calabresi. Capuano viene allontanato dal campo per proteste, il Partenio-Lombardi è una bolgia e si accende al secondo minuto di recupero sulla magia di Parisi che ubriaca la difesa della Vibonese e sistema il suo sinistro alle spalle di Greco. 

I lupi sono aggressivi all'alba della ripresa. Al 56' Greco respinge la punizione a giro di Micovschi e si ripete un minuto dopo sulla botta di Di Paolantonio. Sulla ribattuta l'esterno destro di De Marco non trova la porta. Rischia l'Avellino al 69' quando Bubas scarica un missile che si spegne di un soffio a lato. Sciupa Tito con una volèe alta, sulla ripartenza Di Paolantonio ci mette il piatto sull'assist di Micovschi. Greco non si fa sorprendere. Cala il ritmo del confronto, la squadra irpina è stanca si dispera all'84' quando Micovschi divora la più ghiotta occasione spedendo il cross di Di Paolantonio oltre la traversa. Finisce 1-1.