La tua pubblicità qui? Contattaci!

Responsive image

Lecce, Scavone sta meglio

Buone notizie per Manuel Scavone. Il centrocampista del Lecce sta bene e probabilmente tra oggi e domani sarà dimesso dall'ospedale Vito Fazzi di Lecce e farà rientro a casa. In seguito allo scontro aereo con Beretta, il giocatore ha perso conoscenza ancora prima di cascare malamente sul terreno ma non è mai andato in arresto cardiaco e fortunatamente è tornato cosciente prima di essere sistemato sull'ambulanza. Questa mattina Scavone ha ricevuto la visita di Giacomo Beretta. Accompagnato dal club manager della società marchigiana Francesco Lillo, con il dg del Lecce Giuseppe Mercadante, Beretta ha voluto salutare Scavone e sincerarsi personalmente delle sue condizioni di salute. Intanto il Lecce ha voluto precisare, in una nota, che "tutte le azioni di soccorso a seguito dell'infortunio riportato dal calciatore sono state eseguite in maniera tempestiva e secondo protocollo". I primi ad intervenire sul terreno di gioco sono stati i sanitari del club giallorosso Giuseppe Palaia e Giuseppe Congedo ed il massofisioterapista Graziano Fiorita. Immediatamente dopo si è attivata l'equipe di rianimazione presente a bordocampo, composta da Antonio Tondo (cardiologo) e Maurizio Tiano (rianimatore) e dal personale paramedico. In casi simili a quello del centrocampista giallorosso, prima di trasferire il paziente in ambulanza, è necessaria la ripresa delle funzioni vitali. Come avvenuto ieri sera, una volta stabilizzate le funzioni vitali del soggetto coinvolto, si è proceduto al trasporto in ambulanza. Contestualmente la società salentina ringrazia l'intero personale sanitario e paramedico intervenuto in modo tempestivo ed efficace.