La tua pubblicità qui? Contattaci!

Responsive image

La Scandone non è morta: effettuato il bonifico per la B

La Scandone non è ancora morta. Sembrava finita ma in serata ecco il colpo di scena: è stato effettuato il bonifico di 20mila euro (con il contributo dei sindaco Festa e di un noto medico, ndr) per conto della Scandone. La procedura per l'inserimento della società in serie B non è stato interrotto nonostante il sequestro preventivo per De Cesare ed il gruppo Sidigas. Il sindaco Festa ha subito informato il presidente della FIP, Gianni Petrucci. Ora la parola passa al Consiglio Federale del 16 luglio. La storia della Scandone continua.