Responsive image

Forino, sorpresi a rubare marmitte in un deposito giudiziario: denunciati due casertani

Non si ferma la controffensiva posta in essere dal Comando Compagnia dei Carabinieri di Baiano per il contrasto ai reati predatori.

A finire questa volta nella rete dell’Arma, un 35enne ed un 40enne della provincia di Caserta, già noti alle Forze dell’Ordine, denunciati perché ritenuti responsabili dei reati di danneggiamento e tentato furto. I fatti si sono verificati ieri pomeriggio a Forino.

Un cittadino ha allertato il 112, così i militari in servizio alla Centrale Operativa hanno subito disposto l’invio di una pattuglia della locale Stazione, già impegnata in quell’area nell’ambito di un normale servizio di perlustrazione.

L’equipaggio della gazzella, tempestivamente giunto sul posto, ha bloccato due uomini intenti a smontare dei catalizzatori per marmitte da alcuni veicoli presenti nel deposito giudiziario, dove erano entrati dopo aver tagliato la rete metallica di recinzione.

Condotti in Caserma, per i due casertani è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino. Inoltre, attesa l’illiceità della condotta posta in essere e l’ingiustificata presenza a Forino, i due sono stati proposti per l’emissione della misura di prevenzione del Foglio di Via Obbligatorio e sanzionati per aver violato le prescrizioni di carattere sanitario relative all’emergenza pandemica in atto.

Sottoposti a sequestro un flex a batteria, un piede di porco, una tronchese ed altri attrezzi atti allo scasso.