La tua pubblicità qui? Contattaci!

Responsive image

Elezioni del 26 maggio 2019: la guida.

E' arrivato il momento delle elezioni europee 2019. Ma anche quello delle Regionali in Piemonte e delle Comunali. Intanto l'Ue: da giovedì 23 a domenica 26 maggio 400 milioni di cittadini europei sono chiamati a eleggere i 751 deputati del Parlamento europeo. Come in molti altri Paesi dell'Ue, in Italia si vota domenica 26 maggio. Ecco dunque una guida completa sulle elezioni europee e su quelle amministrative: quando, per cosa, dove e come si vota.

Le elezioni europee 2019

PER COSA SI VOTA - Si vota per il rinnovo del Parlamento europeo, l'unica assemblea transnazionale al mondo a elezione diretta. L'Europarlamento, i cui deputati sono eletti ogni cinque anni, rappresenta i cittadini dell'Unione europea ed esercita la funzione legislativa dell'Ue insieme con il Consiglio dell'Unione europea.

CHI SI VOTA - Per quanto riguarda l'Italia, si vota per eleggere 73+3 membri italiani del Parlamento europeo. I tre deputati in più verranno assegnati all'Italia quando la Brexit verrà portata a compimento e il Regno Unito uscirà quindi dall'Unione europea. 

LE CIRCOSCRIZIONI - Il territorio italiano, un unico collegio elettorale, è diviso in cinque circoscrizioni elettorali: nord-occidentale (circ. I), nord-orientale (circ. II), centrale (circ. III), meridionale (circ. IV) e insulare (circ. V). 

CHI PUO VOTARE - In Italia possono votare tutti i cittadini che al momento del voto abbiano compiuto 18 anni di età. 

QUANDO SI VOTA - Si vota domenica 26 maggio 2019, dalle 07:00 alle 23:00. 

DOVE SI VOTA - I cittadini italiani, per votare, si dovranno recare al seggio elettorale in cui sono iscritti. Per sapere qual è esattamente il proprio seggio, bisogna rivolgersi al proprio Comune di residenza. In alcuni casi, per militari, forze di polizia, vigili del fuoco e naviganti, si può votare nel comune dove ci si trova (e non di residenza). Altre condizioni particolari sono  previste per degenti in ospedale, infermi che non possono allontanarsi dalla propria abitazione, detenuti e elettori non deambulanti. 

COSA SERVE PER VOTARE - Per votare, bisogna presentarsi al proprio seggio elettorale con un documento di riconoscimento valido (carta d'identità; passaporto) e la tessera elettorale. 

COME SI VOTA - Il voto si esprime tracciando una X sul contrassegno corrispondente alla lista prescelta e candidata nella propria circoscrizione. Si possono esprimere fino a tre preferenze, scrivendo nelle righe vicine al simbolo della lista nome e cognome o solo il cognome dei candidati preferiti. Nel caso di più preferenze espresse, queste devono riguardare candidati di sesso diverso (ad esempio, nel caso di due preferenze: donna-uomo o viceversa; nel caso di tre preferenze: donna-donna-uomo o viceversa; donna-uomo-donna o viceversa). Viceversa, se si esprimono più preferenze per candidati tutti dello stesso sesso, vengono annullate le preferenze successive alla prima.