La tua pubblicità qui? Contattaci!

Responsive image

De Vena implacabile, il Calcio Avellino fa 13 e vola alle Final Four

De Vena è implacabile, l’Avellino sbanca Picerno e vola nelle Final Four della Poule Scudetto. Il 23° gol del bomber regala la 13° vittoria di fila ai lupi. 

LA PARTITA – Ampio turnover per Bucaro che rinuncia a Viscovo, Morero, Sforzini e Mentana, cambia tanti interpreti rispetto alla gara contro il Bari e propone il 4-3-3 con l’inedito tridente Da Dalt-De Vena-Ciotola. Il Picernno è minaccioso al 5’: cross di Corso per Gallon che non ci arriva di un soffio. I padroni di casa potrebbero passare al 12’’: Capitanio atterra in area Gallon, Piazzini non ha dubbi ed assegna il rigore. Dal dischetto si presenta Santaniello che calcia però debolmente. Lagomarsini respinge così in angolo e salva i lupi. Meglio la squadra di Giacomarro che ci prova al 21’ con una sassata di Kosovan che si spegne di poco a lato. Al 25’ si sveglia finalmente la squadra di Bucaro: Ligorio sbaglia il disimpegno, Matute si fionda sul pallone e cerca di sorprendere Coletta dalla lunga distanza. Il destro del centrocampista è leggermente largo, il Picerno può tirare un sospiro di sollievo. Il Picerno è sempre in pressione, i biancoverdi faticano. Bucaro capisce le difficoltà del suo gruppo ed opera tre cambi dopo l’intervallo. Entrano Gerbaudo, Di Paolantonio e Tribuzzi, fuori Matute, Ciotola e Carbonelli.  Si rivede in avanti il Calcio Avellino con una conclusione altissima di Betti (54’). La partita scivola via senza emozioni, al 64’ la girata di Kosovan è imprecisa. Cinque minuti dopo, i lupi sfiorano il vantaggio: Pepe, appena subentrato a Da Dalt, verticalizza per De Vena, che si presenta davanti a Coletta, che respinge il lob del bomber biancoverde. Il numero uno lucano è poi attento sulla punizione di Pepe. Coletta è superlativo al 76’ quando Parisi innesca la corsa in campo aperto di De Vena. Assist per l’accorrente Trbuzzi che spara addosso al portiere del Picerno. Un errore che il Calcio Avellino potrebbe pagare caro ma Santaniello spreca a due metri da Lagomarsini con un tocco debole e centrale. Coletta ancora protagonista all'80’ sul sinistro di Pepe ma un minuto dopo, non può nulla sull’incornata di De Vena che sblocca la partita e regala il vantaggio al Calcio Avellino. Gerbaudo si fa espellere in pieno recupero ma i lupi vincono ancora e volano nelle Final Four. 


PICERNO: Coletta; Fiumara, Fontana, Ligorio (22’st Sambou); Cesarano (13’st Caiazza), Kosovan, Corso (15’st Conte), Langone (28’st Lordi), Vanacore; Santaniello, Gallon (8’st Tedesco). A disp.: Fusco, Impagliazzo, Bassini, Monaco. All. Giacomarro. 

CALCIO AVELLINO: Lagomarsini; Betti, Dondoni, Capitanio, Parisi; Da Dalt (21’st Pepe), Matute (1’st Gerbaudo), Buono (42’st Patrignani), Carbonelli (1’st Tribuzzi); De Vena, Ciotola (1’st Di Paolantonio). A disp: Longobardi, Dionisi, Rizzo, Alfageme. All. Bucaro.

ARBITRO: Piazzini di Prato. 

ASSISTENTI: Collavo di Treviso e Peloso di Nichelino. 

RETE: 36’st De Vena.

ESPULSO: 47’st Gerbaudo. 

AMMONITI: Matute, Betti, Di Paolantonio, Fiumara.