Responsive image
Condividi

Condannato si barrica in un ufficio postale, è armato e ha 5 ostaggi

Un imputato condannato pochi giorni fa a 19 anni di carcere nell’ambito maxi-processo di `Ndrangheta Aemilia, Francesco Amato (e da allora irreperibile) è asserragliato da questa mattina alle 9 dentro l’ufficio postale di Pieve Modolena, frazione di Reggio Emilia. L’uomo ha un coltello: ha preso in ostaggio i dipendenti che si trovavano all’interno dell’edificio. Secondo quanto si apprende dalle forze dell’ordine, che hanno immediatamente circondato l’edificio e chiuso al traffico le strade limitrofe per ragioni di sicurezza, al momento Amato "non collabora". All’interno dell’ufficio postale sarebbero presenti 4 o 5 dipendenti, mentre i clienti che si trovavano in posta stamattina sono usciti. Sono in corso le trattative tra le forze dell’ordine e Amato.