Responsive image

Calcio Avellino-Lanusei, è il giorno della C

Ci siamo. È il giorno della verità. Calcio Avellino e Lanusei si giocano la promozione in serie C allo "Scopigno" di Rieti. Dopo aver chiuso a 83 punti la stagione regolare, lupi e ogliastrini si incrociano per la terza volta. Due vittorie in campionato per Morero e compagni che vogliono e devono calare il tris nello spareggio di Rieti. Dopo le polemiche per l'organizzazione della partita, per la scelta dell'impianto reatino, troppo piccolo a contenere l'esodo biancoverde, e per il ritardo nella prevendita dei biglietti, finalmente si gioca. A Rieti piove con intensità dalle prime ore del giorno. E le condizioni del terreno di gioco potrebbero risultare un fattore importante una partita in cui non si potrà sbagliare nulla e l'episodio potrebbe fare la differenza. Con il sostegno di oltre 4mila tifosi (si annuncia l'arrivo di tanti sostenitori senza tagliandi d'ingresso allo stadio) la squadra di Bucaro vuole scrivere una nuova pagina nella storia del calcio avellinese. Si deve vincere per abbandonare la serie D alimentando ancora di più l'entusiasmo della piazza, che si è ricreato grazie alle dieci vittorie di fila, che hanno consentito la clamorosa rimonta di dieci punti dal Lanusei. Fischio d'inizio alle ore 15. Novanta minuti da lupi. Forse di più. Per battere il Lanusei che ha disputato una straordinaria stagione. Sugli spalti non ci sarà partita. Al resto dovrà pensarci la compagine di Bucaro che potrà disporre di Alfageme mentre resta il forte dubbio su Sforzini. Bisogna dare tutto. Con umiltà e rispetto ma con la fame dei lupi per strappare il pass per la C.