Responsive image

Avellino, priorità agli under: asse caldo con l'Atalanta

Spazio ai giovani. In un mercato ingessato, che in terza serie sarà caratterizzato da prestiti e operazioni poco onerose, l'Avellino sta cercando di assicurarsi alcuni under che potrebbero essere funzionali al progetto tecnico di Braglia. È caldo l'asse con l'Atalanta con cui è stato intavolato il doppio discorso per Alberto Dossena, difensore centrale, nella passata stagione in prestito all'Alessandria, e Salvatore Elia, classe 1999, ala destra rientrata alla base dopo le 20 presenze collezionate in B con la Juve Stabia. Tra gli obiettivi di mercato c'è sempre il difensore Gabriele Rocchi, classe 1996, in forza alla Cavese nello scorso campionato di C. Con il Genoa Di Somma sta insistendo per strappare di nuovo il sì per il prestito di Claudiu Micovschi ma, oltre al rumeno, nella lista del ds biancoverde ci sono altri giovani di prospettiva che i grifoni hanno dirottato in B e C nella passata stagione. Con un organico da costruire quasi totalmente, l'Avellino deve accelerare senza però sbagliare le mosse. Il silenzio che accompagna le trattative del club irpino, non va interpretato come immobilismo anche se la piazza freme per conoscere in tempi brevi gli interpreti del nuovo Avellino di cui non farà parte Alessandro Di Paolantonio. Dopo l'eliminazione dai playoff, alcuni giorni fa c'è stata solo una telefonata del presidente D'Agostino al suo agente, Federico Andrenacci, che cura anche gli interessi di Duilio Evangelista ed aspettava un segnale concreto e più deciso dalla società irpina. A sorpresa poi il filo della comunicazione si è interrotto e di conseguenza Di Paolantonio, considerato un pilastro dell'Avellino prima della gara dei playoff a Terni, non continuerà la sua avventura in Irpinia da dove potrebbe muoversi Fabiano Parisi. Il suo procuratore, Mario Giuffredi, parla di futuro in B per il laterale sinistro di Serino per il quale però nessun club ha ancora avanzato un'offerta ufficiale all'Avellino.